17 Grandi Anime Simili a 86 Eighty-Six

17 Grandi Anime Simili a 86 Eighty-Six' - 17 Great Anime Similar to 86 Eighty-Six.

Il mondo degli anime è uno spazio veramente vasto, pieno di centinaia di diverse serie che incorporano ogni genere immaginabile. A-1 Pictures è uno studio di animazione ben noto che ha iniziato a produrre anime nel 2006, ed è meglio conosciuto per l’animazione della serie di light novel Sword Art Online. Lo studio ha prodotto una varietà di serie da allora, tra cui 86 Eighty-Six, una serie in corso che ha debuttato nell’aprile 2021.

ARTICOLI CORRELATI: I migliori anime cyberpunk, classificati

La serie si concentra sulla Repubblica di San Magnolia e sull’Impero di Giad, che sono in guerra da nove anni. L’Impero aveva il vantaggio per molto tempo a causa dei loro mecha, ma le cose sono cambiate quando San Magnolia ha sviluppato i loro robot chiamati Juggernauts. Questi Juggernauts sono pilotati dai membri della minoranza Colorata, che sono considerati subumani. Finora, 86 Eighty-Six è stato un successo, e ci sono anche molti altri anime che i fan della serie potrebbero apprezzare.

Aggiornato il 21 luglio 2023, da George Voutiritsas: Nel corso degli ultimi due decenni, sono state realizzate numerose serie di light novel trasposte in anime, e 86 Eighty-Six ne è una. La serie mecha ha costruito una base di fan relativamente solida, e ciò è stato realizzato raccontando una storia decente che bilancia azione, romance e tropi di fantascienza. L’anime 86 condivide molte somiglianze con altre serie mecha, ma condivide anche temi e altri aspetti narrativi con spettacoli che non hanno giganteschi robot che combattono tra di loro o alieni/mostri. Questa lista ha individuato diversi anime simili a 86 Eighty-Six, ma ci sono anche diverse altre serie che rientrano nella categoria.

17 God Eater

God Eater è una serie post-apocalittica ambientata nel 2071, e segue un gruppo di soldati che cercano di mantenere in vita l’umanità. Questi soldati sono chiamati God Eaters, e il loro compito è uccidere mostri noti come Aragami. Questi mostri sono riusciti a sterminare la maggior parte dell’umanità perché le armi convenzionali non potevano ferirli.

I God Eaters impugnano potenti armi chiamate God Arcs, che sono essenzialmente Aragami con nuclei artificiali. I God Arcs sono solitamente sia da mischia che a distanza, ma alcuni possono passare dalla forma di cannone a quella di lama. Entrambe le serie raccontano storie uniche incentrate sul conflitto, e le battaglie con gli Aragami diventano davvero intense.

16 Gurren Lagann

Gurren Lagann è stato presentato nel 2007, e ancora oggi è apprezzato per il suo stile di animazione unico. È ambientato nel futuro, quando la Terra è governata dal Re Spirale, che ha costretto l’umanità a vivere sottoterra. Segue diversi personaggi, tra cui Simon, uno scavatore che è disprezzato dai suoi compagni; Kamina, che desidera vivere in superficie; e Yoko Litner, una combattente della resistenza che vive in superficie.

Gurren Lagann presenta un mecha molto unico che si evolve continuamente dopo ogni combattimento. Alla fine diventa più grande di un’intera galassia, e va avanti per combattere l’Antispirale, un essere capace di distruggere interi universi. A differenza di 86 Eighty-Six, l’azione in Gurren Lagann è più cartoonesca, ma è comunque divertente da guardare.

15 Mobile Suit Gundam: The Witch from Mercury

The Witch from Mercury è l’ultima installazione della lunga serie di Gundam, ed è la prima a presentare una protagonista femminile. In questa linea temporale, un conflitto ha diviso l’umanità in Terrestri e Spaziali, e c’è una massiccia disuguaglianza economica tra entrambe le parti. Suletta Mercury frequenta la Scuola di Tecnologia Asticassia, che è gestita dal Gruppo Benerit, una mega-corporazione piena di corruzione politica.

I Gundam sono proibiti perché uccidono i loro piloti, ma questo non impedisce ad Aerial di diventare un mobile suit ambito. Come 86 Eighty-Six, la serie presenta adolescenti che combattono nei mecha, e la sua storia è riflessiva perché tratta della vita e dei pericoli delle tecnologie emergenti e del capitalismo incontrollato.

14 Valkyria Chronicles

Valkyria Chronicles è un gioco di ruolo tattico a tema militare che Sega ha pubblicato per la prima volta nel 2008, ed ha generato vari seguiti. Nel 2009 è stata pubblicata anche una serie anime di 26 episodi, che si concentra su Welkin, figlio di un eroe di guerra che si unisce a un gruppo di milizia con altri cittadini di Gallia. Il loro obiettivo è proteggere il loro Paese da un’Impero invasore.

A differenza di 86 Eighty-Six, Valkyria Chronicles non si addentra nella fantascienza, ma entrambi si concentrano sulle vite di un’unica unità militare durante la guerra totale. Come 86, gli spettatori possono vedere i personaggi vivere, ridere e morire in prima linea, e entrambe le serie fanno un buon lavoro nel bilanciare comicità, dramma e azione.

13 Deca-Dence

Attack on Titan può avere diverse scene disturbanti, ma ha contribuito a ispirare alcune serie, tra cui Deca-Dence. Questa serie di azione fantascientifica è composta da 12 episodi, ed è ambientata oltre 400 anni nel futuro, in un momento in cui l’inquinamento atmosferico grave e gli attacchi dei mostri hanno sterminato circa il 90% dell’umanità.

RELATIVO: I migliori anime dell’estate 2023, classificati

La serie anime si svolge sulla Deca-dence, una città fortezza mobile che divide i suoi cittadini in due categorie. I Tanker rimangono all’interno e mantengono la fortezza, mentre i Gears si avventurano all’esterno e affrontano gli attacchi dei Gadoll. Natsume è una Tanker che ha recentemente perso suo padre in un attacco dei Gadoll, e desidera diventare un Gear per aiutare a proteggere i resti dell’umanità.

12 Gunparade March

86 Eighty-Six ha la sua giusta dose di momenti comici, ma alla fine è un anime militaristico che si concentra sulla guerra. Gunparade March è stato pubblicato nell’inverno del 2003, e anche se a volte può sembrare una commedia romantica, i suoi 12 episodi presentano una buona dose di azione.

La storia è ambientata in una linea temporale alternativa in cui l’umanità è costretta a collaborare poco dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale. Una razza aliena nota come Phantom Beasts invade la Terra, e l’umanità passa i successivi 50 anni a combatterli. Gunparade March segue un giovane gruppo di studenti delle scuole superiori che vengono arruolati nel servizio militare, e hanno il compito di utilizzare giganteschi mecha umanoidi chiamati HWT per combattere la minaccia aliena.

11 WorldEnd

WorldEnd è composto da soli 12 episodi e si svolge in un mondo in cui l’umanità è stata quasi sterminata dai “Beasts”. Questo evento di estinzione si è verificato 500 anni fa, e i resti della razza umana vivono ora su isole volanti, ma alcuni Beasts sono ancora in grado di raggiungerli. Willem, il protagonista, ha combattuto i Beasts quando sono apparsi per la prima volta.

Dopo essere stato congelato per 500 anni, Willem si sveglia e diventa la figura paterna delle Leprechauns, un gruppo di giovani ragazze che possono utilizzare le uniche armi in grado di fermare i Beasts. WorldEnd parla principalmente di famiglia, ma i suoi aspetti fantascientifici e militari lo rendono perfetto per i fan di 86 Eighty-Six.

10 Aldnoah.Zero

Aldnoah.Zero potrebbe non essere il migliore anime mecha di tutti i tempi, ma racconta una storia decente nel corso di 24 episodi. Come 86 Eighty-Six, la serie presenta combattimenti di mecha e i loro personaggi principali sono molto simili. Lo stesso studio ha prodotto entrambe le serie, il che spiega perché entrambe si concentrano su temi come la guerra e la discriminazione.

COLLEGATO: I migliori anime di cambiamento di genere, classificati

In Aldenoah.Zero, viene scoperto un ipergate sulla luna. Ciò permette ad alcuni umani di colonizzare Marte, dove viene stabilito l’Impero Vers. Gli umani su Marte sviluppano una tecnologia avanzata chiamata Aldenoah e i due pianeti finiscono per entrare in guerra. La guerra porta alla distruzione della luna e a una tregua, ma quella pace viene minacciata quando si crede che la principessa Vers sia stata assassinata dai Terran.

9 Code Geass

Code Geass è uno dei migliori anime usciti negli anni 2000 e, come 86 Eighty-Six, è una serie mecha che tratta di oppressione, discriminazione e guerra. La serie si concentra su Lelouch vi Britannian, un principe esiliato che viene mandato in Giappone con sua sorella minore dopo che la loro madre viene uccisa.

Quando suo padre, l’Imperatore, attacca il Giappone, Lelouch giura di distruggerlo e Britannia. Lelouch incontra una ragazza chiamata C.C., che gli dona la capacità di usare il Geass, una capacità oculare che gli permette di controllare la mente di una persona una volta. Assume quindi l’identità di Zero, un uomo mascherato che diventa il leader del movimento di resistenza del Giappone.

8 Psycho-Pass

Nel corso di tre stagioni, Psycho-Pass racconta la storia di una giovane ispettrice di nome Akane Tsunemori, che vive in una versione del Giappone del 22° secolo. Il paese è governato dal Sistema Sibyl, una rete informatica specializzata che può identificare il potenziale di un cittadino nel commettere crimini.

Akane potrebbe non essere uno dei personaggi anime più forti di tutti i tempi, ma ciò non la ferma nel cercare di correggere il Sistema Sibyl, che si rende conto essere difettoso. Sia questa serie che 86 Eighty-Six trattano di individui privati dei loro diritti, e tali individui finiscono per diventare armi per organizzazioni che non si preoccupano se vivono o muoiono.

7 Violet Evergarden

Violet Evergarden non ha nessun mech; infatti, la trama e il concetto hanno praticamente nulla in comune con 86 Eighty-Six. Tuttavia, ciò non significa che gli spettatori non possano trovare somiglianze tra i due spettacoli. La serie si concentra su Violet, una bambola della memoria che sta cercando di reintegrarsi nella società dopo una guerra su larga scala.

COLLEGATO: Le migliori serie anime ONA, classificate

Come bambola della memoria, Violet serve come ghostwriter per le persone che non sono in grado di scrivere da sole. Entrambe le serie fanno un buon uso delle loro colonne sonore malinconiche e dell’animazione, e raccontano storie che colpiscono a un vero livello emotivo.

6 Cross Ange: Rondo of Angel and Dragon

Cross Ange ha 25 episodi ed è stata creata da Sunrise, lo studio acclamato dalla critica dietro a Code Geass e alla serie Gundam. La storia segue Angelise Ikaruga Misurugi, una principessa che è incapace di usare una tecnologia avanzata chiamata “Mana”. Al suo sedicesimo compleanno, viene classificata come una Norma ed esiliata dalla sua casa.

Di conseguenza, viene mandata in una base militare, dove lei e altre Norma sono costrette a combattere creature interdimensionali chiamate DRAGONs pilotando mecha giganti. Angelise si trova ad affrontare una grande cospirazione, che la spinge a crescere come personaggio.

5 Akame Ga Kill!

Ci sono diversi ottimi anime che vengono delusi dai loro episodi finali. Akame Ga Kill! è probabilmente uno di questi, ma ciò non significa che non valga la pena guardarla. Come 86 Eighty-Six, la serie ha una buona quantità di profondità e retroscena, ma Akame Ga Kill! ha il lusso di essere molto più violenta.

La serie segue Tatsumi, un adolescente che si dirige verso la capitale per guadagnare soldi per il suo villaggio impoverito e si rende rapidamente conto di quanto sia malvagio e corrotto l’impero. Si unisce a un gruppo di assassinio e ricognizione chiamato Night Raid, la cui missione è aiutare l’Esercito Rivoluzionario.

4 Darling In The FranXX

Darling in the Franxx è stato realizzato da A-1, lo stesso studio che produce 86 Eighty-Six, quindi la loro animazione è abbastanza simile. Entrambe le serie presentano un gruppo di bambini che utilizzano mech per proteggere le persone che li discriminano.

La serie segue dieci ragazzi che devono combattere mostri giganti chiamati Klaxosaur, che fanno pilotando robot giganti chiamati Franxx. Questi robot richiedono due piloti, uno maschio e uno femmina. La tensione si crea per il pubblico quando il protagonista Hiro viene abbinato a una ragazza conosciuta per aver perso compagni in combattimento.

3 Attack On Titan

Attack on Titan possiede una delle migliori canzoni di chiusura degli anime di tutti i tempi e presenta alcune delle famiglie più iconiche degli anime. La serie è ambientata in un mondo in cui i presunti resti dell’umanità vivono all’interno di tre enormi mura, che li proteggono da giganteschi mostri umanoidi mangia-uomini chiamati Titani.

RELATED: The Best Anime From The 2000s

Eren Yeager inizialmente desidera uccidere tutti i Titani, ma man mano che la storia avanza, il suo modo di pensare cambia e lo spettacolo diventa molto più complicato. A prima vista, questa serie e 86 Eighty-Six hanno ben poco in comune, ma entrambe presentano un ampio cast e affrontano temi violenti e maturi che ruotano attorno alla guerra e alla discriminazione.

2 Mobile Suit Gundam: Iron-Blood Orphans

Non succede spesso, ma ci sono anime in cui il cattivo vince alla fine, e Iron-Blood Orphans è uno di questi. Questa serie si concentra su un gruppo specifico di soldati adolescenti che formano la propria compagnia di sicurezza su una versione terraformata di Marte.

Iron-Blood Orphans fa parte della popolare serie Gundam e i mech sono in qualche modo simili a quelli visti in 86 Eighty-Six. Entrambe le serie seguono un gruppo di personaggi sfruttati considerati inferiori, e entrambi i gruppi sono costretti a combattere per coloro che li hanno maltrattati.

1 Mobile Suit Gundam SEED

Mobile Suit Gundam SEED è ambientato durante l’Era Cosmica e si concentra sul conflitto tra gli esseri umani naturali della Terra e gli esseri umani geneticamente modificati dello spazio. Kira Yamato era un adolescente ordinario nel primo episodio, ma tutto cambia quando ZAFT attacca una colonia neutrale per ottenere diversi Gundam.

Athrun è l’amico d’infanzia di Kira e sono costretti a combattersi l’un l’altro prima di diventare di nuovo alleati. Non solo Kira è un Coordinatore geneticamente alterato, ma è anche in grado di entrare in modalità SEED, che è uno stato di consapevolezza elevato. Gundam SEED è considerato uno dei migliori capitoli della serie grazie alla sua animazione e ai suoi temi maturi.

MORE: The Best CGI Anime, Ranked