Gioco horror cult classico costretto a modificare il contenuto per poter essere pubblicato su PlayStation

Classic cult horror game forced to modify content for release on PlayStation.

Gli sviluppatori di Lisa: Definitive Edition hanno rivelato di aver dovuto censurare la versione PlayStation del gioco. Mentre Serenity Forge e Dingaling Productions hanno emesso una dichiarazione secondo cui nessuna di queste modifiche altera l’identità principale di Lisa, Zhenghua Yang, fondatore di Serenity Forge, ha confermato che il publisher è stato costretto a effettuare queste modifiche.

Sviluppata da Austin “Dingaling” Jorgensen, Lisa è una serie di giochi indie cult classici che è iniziata con Lisa: The First nel 2012. È stata seguita da Lisa: The Painful RPG nel 2014 e Lisa: The Joyful nel 2015. Ambientati prima e dopo un evento apocalittico chiamato The Flash, i giochi di Lisa affrontano temi legati alla salute mentale, all’abuso emotivo e fisico e all’uso di droghe. Una versione rimasterizzata del secondo e del terzo capitolo chiamata Lisa: Definitive Edition è stata pubblicata per tutte le piattaforme principali il 18 luglio 2023.

RELATED: Serenity Forge rivela il gameplay di Homestead Arcana

Lisa: Definitive Edition apporta molteplici modifiche agli horror RPG di Dingaling sviluppati in solitaria. Alcune di queste sono decisioni puramente creative, come meccaniche di gioco aggiornate e missioni e dialoghi aggiuntivi. Tuttavia, altre modifiche sono state apportate per far sì che Lisa rispettasse le politiche di contenuto di Sony e Nintendo. Mentre alcune scene sono state modificate su tutte le piattaforme, la versione PlayStation subisce la censura più aggressiva, con il publisher che rimuove molteplici rappresentazioni di abuso di sostanze. Serenity Forge non considera queste modifiche un grosso problema, ma il fondatore Zhenghua Yang ha confermato su Twitter che il publisher non aveva scelta.

Dingaling e Serenity Forge hanno descritto la situazione in un post sul sito web di quest’ultima. L’articolo spiega, “Lisa contiene contenuti sensibili che sono destinati a spingere i giocatori fuori dalla loro zona di comfort, a farli entrare in un mondo assurdo e inappropriato e a spingerli a confrontarsi con ciò che provano in questi momenti specifici”. Sebbene Dingaling e Serenity Forge sostengano questa visione, sono state necessarie alcune compromissioni affinché Lisa: Definitive Edition potesse raggiungere il maggior numero possibile di persone. Serenity Forge afferma anche che l’esperienza principale, il messaggio e l’identità di Lisa rimangano gli stessi.

Tutte le versioni di Lisa: Definitive Edition contengono modifiche all’introduzione dei Salvation Ranger e alla sequenza di flashback di Junior, anche se Serenity Forge insiste sul fatto che le modifiche siano piccole e attentamente considerate. Nel frattempo, la versione PlayStation ha avvisi di avvertimento all’inizio del gioco. Sigarette e alcol sono anche sostituiti con “caramelle alla menta” e “bibite” in Lisa: The Joyful, mentre la sostanza Joy non è più descritta come una pillola. Tuttavia, i personaggi continuano a bere alcol nella versione Definitive Edition di Lisa: The Painful.

Serenity Forge e Dingaling Productions considerano queste modifiche minori e non essenziali e sperano che questa chiarificazione metterà i fan a proprio agio. Il publisher ha inoltre aggiunto che le versioni legacy di Lisa: The Painful RPG e Lisa: The Joyful sono incluse come opzioni di lancio nella versione Steam di Lisa: Definitive Edition.

Lisa: Definitive Edition è disponibile ora su PC, PS4, PS5, Switch, Xbox One e Xbox Series X/S.

MORE: Come COVID ha reso LISA: Definitive Edition un gioco più profondo

Fonte: Serenity Forge