Crash Bandicoot e Tony Hawk potrebbero diventare esclusive Xbox nonostante il nuovo accordo su Call of Duty

Crash Bandicoot e Tony Hawk potrebbero essere esclusive Xbox nonostante l'accordo su Call of Duty

Future giochi di Activision al di fuori di Call of Duty potrebbero non arrivare su PS5, e i fan di Crash Bandicoot e Spyro non riescono a capacitarsi di questa notizia.

Ieri, il 16 luglio, Microsoft e Sony hanno annunciato un accordo vincolante di 10 anni per mantenere Call of Duty sulle console PlayStation fino al 2033. Sarebbe perdonabile pensare che questo accordo includa altre franchigie di giochi pubblicate da Activision come Overwatch e Tony Hawk, ma The Verge è riuscito a chiarire che l’accordo è esclusivamente limitato a Call of Duty, e solo a Call of Duty.

Ciò solleva immediatamente la selvaggia prospettiva degli altri giochi di Activision esclusi dai lanci su PlayStation. I futuri giochi di Crash Bandicoot, Spyro, Tony Hawk e i nuovi giochi di Overwatch potrebbero essere esclusivi per Xbox dopo che Xbox acquisisce Activision Blizzard perché l’accordo decennale con PlayStation esclude tutte queste altre franchigie.

La possibilità non sta davvero andando bene ai fan di ciascuna delle serie. Crash Bandicoot, Spyro e Tony Hawk sono sempre state franchigie associate a PlayStation per decenni, quindi è naturale che i fan di tutto il mondo si grattino la testa vedendo queste franchigie allontanarsi da PlayStation per sempre.

Amico, niente più Tony Hawk o Crash Bandicoot su PlayStation!? Fatico a capirlo. Tempi selvaggi. https://t.co/w5ZWMB5Bh8 16 luglio 2023

Cambio molto strano per Crash e Spyro, considerando quanto fossero centrali per il marchio PlayStation https://t.co/t9qkPhGB55 16 luglio 2023

C’è anche molta gente che denuncia un presunto monopolio di Xbox nel mondo dei giochi in generale. Crash Bandicoot, Spyro e Tony Hawk vengono messi sotto il controllo di un’azienda che già possiede una vasta serie delle sue proprie importanti franchigie di giochi, senza dimenticare i giochi blockbuster di Bethesda come Starfield e The Elder Scrolls 6, e ciò non sta andando bene a molte persone.

I tweet di risposta a questo sono praticamente fanboy che applaudono a un imminente monopolio – non sorprende che il mondo dei giochi sia rovinato https://t.co/AZchqYVxrM 16 luglio 2023

Ci sono persino giocatori di World of Warcraft che si lamentano del fatto che il suo rilascio su console potrebbe essere limitato alle piattaforme Xbox. Non che Blizzard o Activision abbiano mai confermato che World of Warcraft sarà disponibile su qualsiasi piattaforma al di fuori del PC, va detto, ma ci sono comunque persone che si agitano solo per la possibilità.

La strumentalizzazione di questo nuovo accordo mostra almeno che le due aziende hanno trovato un terreno comune dai giorni in cui la Federal Trade Commission ha perso la sua causa per bloccare la fusione. Con la FTC che ha perso, Microsoft è ora ufficialmente autorizzata ad acquisire Activision Blizzard negli Stati Uniti, anche se il Regno Unito rimane un importante ostacolo all’approvazione dell’accordo in tutto il mondo.

Siamo comunque pronti a ricevere un nuovo gioco di Call of Duty nel 2023, come ha rivelato accidentalmente un giudice federale all’inizio di questo mese.