Cyberpunk 2077 si trova per la prima volta con un punteggio degli utenti molto positivo su Steam.

Cyberpunk 2077 ottiene un punteggio utenti molto positivo su Steam.

Cyberpunk 2077 si trova per la prima volta con un punteggio aggregato “molto positivo” su Steam.

Grazie a una serie di recenti recensioni “molto positive” da parte degli utenti di Steam – circa 8000 o giù di lì – il 79% dei più di 550.000 giocatori di Steam che hanno deciso di valutarlo dopo l’uscita dell’RPG nel dicembre 2020 hanno lasciato un pollice in su.

Cyberpunk 2077: Phantom Liberty – Trailer UfficialeGuarda su YouTube

“Le recensioni di Steam di Cyberpunk 2077 ora sono classificate come ‘Molto Positive’ con l’80% di tutti i punteggi favorevoli”, ha twittato Marcin Momot, direttore della comunità globale di CD Projekt Red, come riportato da PC Gamer.

“Grazie a tutti per aver riconosciuto il duro lavoro del team negli anni dall’uscita!”

La discrepanza del 79/80% è il risultato delle impostazioni di Steam, che possono nascondere le recensioni lasciate durante periodi di review bombing, influenzando le statistiche. Di conseguenza, “uno o più periodi di attività di recensioni non pertinenti” possono dare valutazioni diverse a diversi giocatori di Steam a seconda delle loro impostazioni.

In ogni caso, è un risultato notevole considerando il travagliato lancio dell’RPG – anche se il team afferma di non avere intenzione di riposarsi sugli allori.

“Non avete idea di quanto significhi”, ha risposto il direttore delle missioni, Pawel Sasko. “Grazie mille per tutte queste recensioni!

“Non diamo nulla per scontato, c’è ancora molto da fare per riconquistare la vostra fiducia.”

Il lancio di Cyberpunk 2077 è stato “molto migliore di come è stato accolto”, ma “è diventato una cosa di tendenza non apprezzarlo”, ha detto Michal Platkow-Gilewski, VP di PR e comunicazione di CD Projekt, in una recente intervista sul lancio del gioco.

“Credo davvero che il lancio di Cyberpunk sia stato molto migliore di come è stato accolto, e anche le prime recensioni erano positive”, ha detto. “Poi è diventato una cosa di tendenza non apprezzarlo. Siamo passati da eroi a zero molto velocemente. È stato un momento difficile. Non sapevamo cosa stesse succedendo. Sapevamo che il gioco era fantastico, sì, potevamo migliorarlo, sì, avevamo bisogno di tempo per farlo e dovevamo ricostruire alcune cose.”