Farsiders Dev fa il caso per giochi più brevi

Farsiders Dev sostiene giochi più brevi

C’è stata una tendenza verso giochi più lunghi e ampi che possono potenzialmente occupare dozzine di ore di tempo, e anche se non c’è nulla di intrinsecamente sbagliato in questo, Farsiders cerca di offrire ai giocatori un’esperienza più focalizzata. Essendo un action RPG, Farsiders avrebbe potuto riempire il gioco con dozzine di ore di contenuti endgame procedurali, grinding o pass stagionali, ma lo studio di sviluppo di giochi indipendente thailandese Gambit Ghost è più interessato a raggiungere i giocatori che non cercano un impegno di tempo massiccio.

In un’intervista con GameTopic, lo sviluppatore di Farsiders Tanakom Viphavaphanich ha parlato delle opinioni del team sulla lunghezza dei giochi, e di come la loro esperienza personale, essendo persone generalmente occupate con poco tempo per giocare, li abbia ispirati a creare qualcosa che possa essere affrontato casualmente e in sessioni più brevi. Tuttavia, hanno riconosciuto anche che ovviamente c’è un mercato per giochi più grandi e che giochi massicci come Elden Ring sono un’incredibile impresa di sviluppo di giochi.

COLLEGATO: Sony si sta allontanando dai giochi più piccoli per i grandi successi, secondo un rapporto

Farsiders non vuole essere un ladrone di tempo

Riflettendo sulle ispirazioni di Farsiders durante lo sviluppo, Viphavaphanich ha citato titoli più lineari come God of War e Uncharted, entrambi ben considerati giochi single-player con storie eccellenti e i giochi di quelle serie tendono a richiedere meno tempo per essere completati rispetto ad altre offerte AAA. Per i giocatori orientati alla storia, questo è spesso apprezzato, poiché può essere stancante svelare lentamente una storia nel corso di 60 ore che potrebbe essere stata raccontata in 10.

Crescendo, hai sempre meno tempo per giocare a un gioco. Come Elden Ring, non posso giocarci. Non ho abbastanza tempo per farlo, ma voglio farlo così tanto! Ci sono molti giochi che voglio giocare, ma non ho abbastanza tempo perché diventano troppo grandi. I giochi che mi ispirano sono God of War o anche Uncharted, che hanno trame lineari. Non devi fare tanto farming, non devi esplorare tanto, ma riesci comunque a completare e goderti l’esperienza completa in circa otto o dieci ore. Negli ultimi anni non se ne vedono molti, quindi abbiamo voluto provare a farlo.

Anche se Farsiders ha alcune meccaniche di progressione, un albero dei talenti e un grimorio pieno di incantesimi collezionabili, il gioco non richiede ai giocatori di fare grinding ripetutamente per progredire. L’attenzione è invece rivolta all’esplorazione e al seguire la trama, e questo ha il vantaggio di rendere ogni sequenza più significativa poiché i giocatori non dovranno trascorrere ore in un’unica posizione per ottenere un determinato oggetto o cercare di aumentare il loro livello. Vengono lasciati spazi per concentrarsi su ciò che conta: il gameplay e la storia.

Farsiders si ispira ai giochi roguelike per le loro sessioni più brevi

Naturalmente, Viphavaphanich considera i giochi open-world massicci come Elden Ring come imprese monumentali e capisce perché gli sviluppatori potrebbero voler seguire quella strada a livello creativo. È gratificante creare un enorme sandbox e popolarlo con attività e contenuti, ma i piccoli studi indipendenti spesso mancano delle risorse e del tempo per impegnarsi in un’impresa del genere.

Capisco gli sviluppatori che vogliono farlo in quel modo. Costruisci tutto questo sandbox che richiede così tanto sforzo per creare, quindi vuoi inserire il maggior numero possibile di contenuti, e capisco questo. Ma per le persone che hanno bisogno di dedicare molto tempo a qualcosa, non puoi giocare a Elden Ring per un’ora e smettere e riprendere il giorno dopo. Devi passare l’intera giornata per abituarti. Farsiders vuole eliminare questo problema. Quindi il sabato o la domenica, puoi tornare a casa, aprire il computer e giocare per 20 o 30 minuti. Se perdi, allora vai a fare altre cose.

Anche se Farsiders non è un roguelike, Viphavaphanich ha guardato ai giochi roguelike come Hades poiché sono estremamente adatti ai giocatori che potrebbero avere solo tempo per una o due partite rapide. Farsiders non richiederà 60 ore per essere completato, non ha un endgame infinitamente rigiocabile, e questo è un vento di novità in un genere che sta diventando sempre più impegnativo in termini di tempo, poiché giochi come Diablo 4 e Path of Exile possono praticamente diventare hobby a sé stanti. Lo studio ha piani per DLC e potenziali sequel in futuro, ma Farsiders intende mantenere un formato più facilmente accessibile e lineare.

I Farsiders saranno rilasciati il 19 luglio su PC.

ANCORA: Diablo 4 pone un alto standard per gli altri ARPG da superare