Halo Le 21 citazioni più memorabili del Master Chief

Halo 21 citazioni memorabili del Master Chief

Pochi personaggi possono comandare lo stesso rispetto con poche parole come Master Chief. Come eroe splendente dell’umanità, questo marine spaziale verde ha salvato la pelle dell’umanità più volte. Dai Covenant ai Prometheans, non c’è mai stata una sfida a cui Master Chief si sia tirato indietro.

COLLEGATO: Cose che vogliamo vedere in Halo Infinite

Le poche volte in cui Master Chief parla, tuttavia, sono alcune delle linee più riconoscibili e citate del franchise di Halo. Basta qualche parola da questo personaggio per entusiasmare i fan e impostare il tono per ciò che verrà. Con la recente presentazione del gameplay di Halo Infinite, è il momento perfetto per ripercorrere alcuni dei momenti migliori di Master Chief nel franchise di Halo.

ATTENZIONE! Questo articolo contiene spoiler per ogni titolo principale di Halo.

Aggiornato il 16 luglio 2023, da Gregory Louis Gomez: Master Chief è senza dubbio uno dei personaggi più eloquenti in qualsiasi sparatutto in prima persona. Nel corso della serie originale di Bungie e nell’era di 343 Industries, Chief sembra sempre sapere esattamente cosa dire, e con Halo Infinite essendo stato disponibile per un po’ di tempo, i fan hanno avuto una nuova serie di frasi bollenti di Master Chief da gustare mentre esplorano i misteri di Zeta Halo. Anche se è un uomo di poche parole, il Capo non delude mai quando si tratta della sua scelta di linguaggio e di formulazione. Tenendo presente ciò, abbiamo aggiunto alcune delle citazioni più belle di Halo del Capo.

21 “Ce la faremo.”

Il Capo è abituato a pensare in fretta, ed è pienamente consapevole che quando il Piano A fallisce, è il momento di passare al Piano B. Il problema è che la maggior parte delle volte il Piano B nemmeno è stato pensato, ed è lì che volano i fuochi d’artificio. Fortunatamente, il Capo è abbastanza sicuro che la sua scelta d’azione funzionerà e gli permetterà di combattere un altro giorno.

Cortana è stata costretta ad andare avanti più di una volta, e anche quando dubitava che ce l’avrebbero fatta, il Capo sapeva meglio. Forse era una baldanzosa sicurezza e presunzione, ma potrebbe essere esattamente ciò che ha permesso loro di sopravvivere in primo luogo.

20 “Peggio”

Forse il modo perfetto per introdurre il Flood, “peggio” è una risposta semplice quanto inquietante. Il Flood è senza dubbio la forma di vita più pericolosa nell’universo di Halo, avendo sconfitto i Precursori e quasi fatto lo stesso con le forze combinate dei Separatisti umani ed Elite-led Covenant.

Anche se l’Arbiter inizialmente non riconosceva la minaccia rappresentata da un Covenant che si schiantava, pensando invece che fossero i Brute (che può essere un insulto divertente, a seconda di come viene interpretato), presto sarebbe diventato evidente per il Capo che la cosa peggiore che potesse accadere è accaduta. Con una sola parola, il Capo ha cementato il Flood come una forza da temere.

19 “Non succederà!”

Quando tutto sembrava perduto e sembrava che combattere fosse inutile, molti pensavano che la lotta fosse futile. In diverse occasioni, le forze nemiche sembravano avere il sopravvento, il che non era sorprendente dato la schiacciante sconfitta che l’umanità aveva subito sul pianeta Reach.

Tuttavia, il Capo non avrebbe permesso alla negatività di influire sull’equazione. Ha sfidato ogni singola statistica e probabilità a favore di un approccio pratico alle situazioni più oscure. A volte aveva torto, ma quella piccola scintilla di fiducia in più non è stata sprecata.

18 “Mi avevi detto che non ci sarebbero state telecamere.”

Dopo la vittoria dell’umanità sul primo anello di Halo (che è costata molto), il Capo è stato considerato un eroe sulla Terra. L’esercito è stato veloce nel rendere omaggio al Capo per il suo coraggio, che è stato utilizzato per ispirare speranza e aumentare il morale del personale militare.

RELATIVO: Halo: le migliori mappe multiplayer dell’intera serie, classificate

Tuttavia, è ovvio che il Capo non era interessato allo sfarzo e al glamour della vita da celebrità. Quando Johnson lo condusse alla sua cerimonia inaugurale, lui rispose con questa citazione, e Johnson rispose “E mi avevi detto che avresti indossato qualcosa di carino!” Touché.

17 “Rilassati! Preferisco non infastidire questa cosa!”

Durante gli eventi di Halo 2, una terza forza entrò in gioco – il temuto Gravemind. Questa terribile creatura serviva come mente collettiva centrale che guidava il terrificante Flood, un parassita destinato a consumare tutta la vita conosciuta nella galassia.

Sia il Capo che l’Arbiter si trovarono nelle grinfie del Gravemind, e il primo era particolarmente consapevole dei suoi poteri. Qui, diede alcuni saggi consigli su come l’Arbiter dovesse affrontare il Gravemind, invece di cadere vittima dell’odio verso il Flood.

16 “Chiedere non è il mio forte.”

Il Capo era un uomo di poche parole, e il suo vocabolario non aveva spazio per gentilezze. Il suo compito era portare a termine la sua missione nel modo più efficace possibile, qualunque essa fosse. Di conseguenza, appariva brusco, freddo e stoico, che era esattamente lo scopo.

Questa citazione riassume abbastanza accuratamente il Capo. Non era uno che aspettava che qualcuno offrisse una soluzione, ma piuttosto qualcuno che prendeva l’iniziativa e faceva tutto il necessario per portare a termine il lavoro. Questo alla fine ha salvato la Terra in più occasioni.

15 “Ci dirigiamo verso il portale e torniamo tutti a casa.”

Il Capo ha avuto una lunga carriera militare. È iniziata quando aveva solo sei anni, quando è stato rapito da ONI per diventare uno Spartan. Inizialmente, combatteva gli insurrezionisti, ma l’arrivo dei Covenant e il conflitto che è durato quasi trent’anni sarebbero diventati la sua principale preoccupazione.

RELATIVO: Grandi giochi FPS che devono ancora essere rifatti

Effettivamente, il Capo è anziano alla fine di Halo 3, ma la sua lotta è quasi finita. Sentire il Capo proclamare la missione finale in questo modo dà un senso di finalità alla storia e segna l’inizio della fine di un’era per Halo.

14 “No, signore.”

Dopo che il capitano Del Rio ordina la terminazione immediata di Cortana a seguito del suo sfogo incontrollato sull’UNSC Infinity, il Capo interviene per salvarla sfidando direttamente gli ordini di Del Rio. Quando lui gli ordina di consegnargliela, lui semplicemente risponde con questa frase.

In una serie in cui il Capo ha sempre portato a termine i suoi ordini, questa è la prima volta nella saga che rifiuta direttamente gli ordini dei suoi superiori. Mostra quanto il Capo sia legato a Cortana e come sia disposto a rischiare qualsiasi cosa, anche la sua reputazione tra l’UNSC, per proteggere coloro che gli stanno a cuore.

13 “Diavolo che lo sia”

Il Capo si preoccupa di Cortana. Questo era evidente per chiunque abbia giocato a Halo 4, ma quello che il suo seguito ha stabilito è il senso di responsabilità del Capo per il destino di Cortana, anche quando è un nemico. Il Capo preferisce parlare a Cortana come a un’amica e cercare di convincerla che si sta sbagliando anziché rischiare che Spartan Locke vada dietro all’A.I. e le faccia del male inutile.

RELATIVO: Halo: dettagli nascosti che non hai mai notato su Cortana

Il Capo sa che Cortana è un problema ma sente che è suo dovere portarla a casa e non di nessun altro. Questa mentalità causa una frattura tra lui e Locke, fino al punto in cui arrivano a picchiarsi fisicamente, con il Capo come vincitore alla fine.

12 “Boo.”

Una volta che l’Arbiter e il Master Chief sono stati intercettati dal Gravemind, l’essere senziente ha mandato entrambi i protagonisti di Halo 2 in diverse località per impedire l’attivazione degli anelli di Halo. Il Master Chief è stato mandato ad Alto Carità per cercare l’Indice. Appena arrivato, senza sparare un solo colpo, il Master Chief spaventa lo Spettro del Covenant davanti a lui dicendo “boo”.

Dopo una cutscene così seria e piena di esposizione, è in parte per questa brevità che questa citazione è così memorabile e perché molti fan di Halo amano il secondo gioco.

11 “Ho pensato di provare a scappare sparando – per cambiare un po’ le cose.”

Similmente alla citazione precedente, i giocatori combattono attraverso orde di Flood nel livello potenzialmente peggiore e argomentabilmente più difficile di Halo 3, “Cortana”, per salvare l’iconica IA. La cutscene in cui il Chief e Cortana si riuniscono può essere praticamente recitata parola per parola dai fan dedicati per quanto sia ottimo il dialogo, ma l’ultima frase del Chief è argomentabilmente la più memorabile.

Dopo aver abbattuto migliaia di nemici per raggiungere Cortana, il Chief non ha una soluzione migliore se non fare la stessa cosa per scappare. Viene consegnata in un modo che sia autoconsapevole che pieno di fascino. Ironicamente, questa frase sarcastica potrebbe essere presa sul serio se un giocatore decidesse di speedrunnare il livello evitando i Flood. È difficile da fare ma possibile.

10 “Non lo farò.”

“Cairo Station” di Halo 2 è uno dei livelli più citabili di tutta la saga. Quasi tutto ciò che viene detto in questo livello è stato citato ad un certo punto, con una delle frasi più citate che è “Non lo farò”.

Questo avviene dopo che Cortana ha dei dubbi sul fatto che il Chief possa riportare la bomba del Covenant sulla loro nave. Mentre il Master Chief è sempre stato un protagonista rispettato, questa frase è quando il Master Chief ha superato il tipico cliché del marine spaziale ed è diventato uno dei personaggi più rispettati e iconici dei videogiochi. Inoltre prepara una delle cutscene più fighe nella storia dei videogiochi.

9 “No. Credo che siamo appena all’inizio.”

Concludere Halo: Combat Evolved è una sensazione fantastica. Il ritmo del gioco è quasi perfetto e ha molti momenti memorabili, ma qualcosa della frase finale del Chief ha un grado di misticismo che prepara perfettamente il sequel. Sarebbe stata una grande conclusione anche se Halo non avesse avuto alcun seguito, ma questa frase è invecchiata sempre meglio nel corso del tempo. Bungie non avrebbe potuto immaginare quanta popolarità stava per arrivare da loro.

8 “Sei dentro.”

Anche se questo momento iconico non è mai apparso effettivamente in un gioco di Halo, è comunque un momento piuttosto conosciuto tra i fan. Questa frase è stata originariamente pronunciata dal Chief nella demo di Halo 2 mostrata all’E3, che era famosa per mostrare un intero livello che non è mai apparso nel prodotto finale.

Nonostante ciò, lo scambio tra Chief e Cortana (la frase di quest’ultima ovviamente è “Scommetto che non riuscirai a farlo”) è memorabile perché suggerisce un rapporto più divertente tra i due personaggi. Mostra che anche un Chief robusto come un mattone può avere un atteggiamento giocoso a volte.

7 “Troverò la soluzione di Cortana e la riporterò indietro.”

Quando si trovano di fronte allo scenario peggiore possibile, l’arrivo dei Flood sulla Terra, è su Cortana che gli eroi devono riporre la loro fiducia se vogliono sopravvivere. L’unico problema è che Cortana non è effettivamente nella stanza in questo momento. È tenuta prigioniera da Gravemind, con il Capo e la compagnia che stanno semplicemente guardando un messaggio che ha inviato.

COLLEGATO: Halo: Cose che lo spettacolo ha cambiato su Cortana

Questo mette in dubbio la validità dell’avvertimento di Cortana e della promessa di una “soluzione” immediata. Tuttavia, sono le parole del Capo che convincono gli umani a unirsi agli Elite nella loro crociata attraverso il portale per l’Arca, portando alla sconfitta definitiva del Covenant e dei Flood.

6 “Per restituire la bomba al Covenant.”

Un’altra citazione da “Cairo Station” in Halo 2, la soluzione immediata del Capo per proteggere la stazione spaziale è far esplodere una nave Covenant con le loro armi.

È stata questa scena a mostrare ai giocatori quanto il Capo sia cresciuto dal primo titolo. È passato dall’infiltrarsi in una nave Covenant per salvare alcuni membri del UNSC a distruggere da solo una nave Covenant cruciale. La sua determinazione nel proteggere l’umanità non può essere sottovalutata.

5 “Signore, finiamo questa lotta.”

Tra tutte le frasi pronunciate dal Capo, questa è sicuramente la più controversa che abbia mai detto. Non a causa del contenuto della frase, ma perché implica che il giocatore stia per ritornare all’azione prima che il gioco finisca bruscamente.

COLLEGATO: Halo: Le armi più potenti dell’intera serie, classificate

Non c’è dubbio che questa sia una grande frase di per sé che avrebbe contribuito a promuovere il lancio di Halo 3, ma questa frase è memorabile principalmente per il cliffhanger a cui è legata.

4 “Mi ha detto così una volta. Riguardo al fatto di essere una macchina.”

Nonostante la ricezione mista che Halo 4 ha ricevuto dai fan della serie, è difficile negare che questo gioco abbia alcuni dei dialoghi interpersonali più memorabili di qualsiasi titolo di Halo.

Dopo che Cortana si sacrifica per salvare il Capo e l’umanità dal Didact, i giocatori vedono il soldato stoico emotivamente vuoto e distrutto. Ha difficoltà a parlare con Lasky mentre cerca di affrontare la perdita del suo partner nel crimine. Quando Lasky se ne va, il Capo pronuncia questa frase e mostra veramente quanto questa situazione lo stia influenzando. Questo è il momento in cui il fanbase ha visto il Capo come più umano e vulnerabile, ed è stato gestito con il massimo rispetto e cura da parte di 343 Industries.

3 “Tutti falliamo. Tutti commettiamo errori. È ciò che ci rende umani.”

In Halo: Infinite, il Capo assume un ruolo decisamente più rassicurante nei confronti del suo compagno pilota, Fernando, che è quasi consumato dalla colpa per i suoi errori passati. Sentire il veterano Spartan, però, accogliere il suo lato umano nel tentativo di confortare il suo nuovo amico è un grande passo per il suo personaggio, soprattutto dopo quello che succede in Halo 4.

COLLEGATO: Halo Infinite: Ogni mappa multiplayer, classificata

Anche se è ancora lo stesso soldato stoico a volte, Halo: Infinite dimostra che anche il Capo è capace di mostrare compassione e vulnerabilità quando necessario.

2 “Svegliami…quando hai bisogno di me.”

Questa iconica frase è l’ultima cosa che i giocatori sentono dal Capo in Halo 3. Dopo tutto quello che il Capo e Cortana hanno passato, finisce come è iniziato. Il Capo entra in ibernazione criogenica per un altro periodo di tempo mentre Cortana sorveglia la nave abbandonata fino a quando gli eventi di Halo 4 richiedono il ritorno della coppia. Questo richiama molti paralleli con l’inizio di Combat Evolved, ed è per questo che molti fan considerano questa la migliore scena di Halo di tutti i tempi.