Microsoft e PlayStation hanno siglato un accordo vincolante per mantenere Call of Duty su PlayStation.

Microsoft and PlayStation have signed a binding agreement to keep Call of Duty on PlayStation.

Il capo di Xbox, Phil Spencer, ha confermato che Microsoft ha raggiunto un accordo per “mantenere Call of Duty su PlayStation”.

In un tweet pubblicato qualche istante fa, Spencer ha detto: “Siamo lieti di annunciare che Microsoft e PlayStation hanno firmato un accordo vincolante per mantenere Call of Duty su PlayStation a seguito dell’acquisizione di Activision Blizzard.”

Telegiornale: È ora conclusa l’acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft?

“Non vediamo l’ora di un futuro in cui i giocatori di tutto il mondo abbiano più scelta per giocare ai loro giochi preferiti”, ha aggiunto.

Non sono state fornite ulteriori dettagli, quindi non è chiaro quanto tempo si preveda che duri l’accordo.

Ieri, la Federal Trade Commission (FTC) degli Stati Uniti ha avuto l’ultimo tentativo di bloccare l’acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft respinto.

Poche ore dopo che la giudice distrettuale degli Stati Uniti Jacqueline Scott Corley, che ha presieduto il caso principale, ha respinto la mozione iniziale della FTC per appellarsi contro la decisione di questa settimana su Microsoft e Activision Blizzard, la Corte d’appello del Nono Circuito ha simili respinto una richiesta di provvedimento d’urgenza.

All’inizio di questa settimana, l’Autorità britannica per la concorrenza e i mercati ha prorogato la scadenza per una decisione finale sull’offerta di Microsoft per l’acquisizione di Activision Blizzard.

Si prevedeva che l’autorità avrebbe bloccato formalmente l’accordo – come precedentemente annunciato – il 18 luglio, ma Microsoft ha successivamente presentato una proposta “dettagliata e complessa” con cambiamenti nelle circostanze. Pertanto, la CMA impiegherà altre sei settimane per valutare la nuova proposta, con questa nuova scadenza fissata per il 29 agosto.