Recensione di Exoprimal – GameTopic

Recensione di Exoprimal - GameTopic.

Per un gioco con “Previsioni dei Dinosauri” che avvertono la popolazione di migliaia di dinosauri che stanno per piovere dai portali nel cielo, ciò che è sorprendente di Exoprimal è che è in qualche modo ancora più strano di quello che la premessa suggerirebbe. È uno sparatutto eroe che mette due squadre di cinque contro l’altro in giochi di guerra di caccia ai dinosauri, dove competono indirettamente – ma anche occasionalmente direttamente – in universi paralleli separati per vedere chi può completare più velocemente una serie di obiettivi. E a volte collaborano! Prende molti elementi familiari dai giochi multiplayer basati su squadre come Overwatch e Team Fortress 2, e li combina con sopravvivenza basata su ondate per creare un’esperienza che sembra essere qualcosa di unico, e molto divertente se si riesce a trovare una squadra ben equilibrata.

Se non era già abbondantemente chiaro, Exoprimal è solo multiplayer, ma coraggiosamente, è un gioco solo multiplayer con la storia e la progressione di un gioco single-player. L’ambientazione generale è esattamente il tipo di sci-fi assurda che ti aspetteresti: tu e i tuoi compagni di squadra siete tutti intrappolati su un’isola misteriosa dove una catastrofe ha fatto fuoriuscire i dinosauri in un mondo futuro prossimo. Mentre i tuoi tre compagni di squadra raccolgono dati e cercano di capire cosa diavolo è successo, tu sei portato via da un’IA malvagia chiamata Leviathan per competere senza fine in un gioco di guerra a tema Dinosauri contro Exosuit, tutto per il bene della raccolta di dati di combattimento. È abbastanza chiaro che è qui che sta andando ChatGPT, ragazzi.

E sono questi giochi di guerra che compongono il gameplay multiplayer PvEvP (giocatore-contro-ambiente-contro-giocatore) di Exoprimal. Tu e un’altra squadra vi affrettate a completare una serie di obiettivi divertenti, ma inizialmente limitati, che vanno semplicemente dall’uccidere un certo numero di dinosauri, alla cattura di punti di controllo, alla sconfitta di un dinosauro extra robusto che cerca di scappare da te, costringendoti a farti strada attraverso orde di velociraptor mentre cerchi di catturarlo. Come in Dead Rising di Capcom, c’è un certo fascino unico quando si tratta di decimare letteralmente centinaia e talvolta persino migliaia di dinosauri in un solo obiettivo. La squadra che completa più velocemente i suoi obiettivi ottiene un vantaggio nella fase finale, che sarà o solo altri obiettivi in stile PvE, o convergerà i due universi in uno solo e avrà le squadre a competere direttamente per spingere il loro carico utile verso l’obiettivo in una modalità diretta da Overwatch.

Mi piace molto questa svolta in cui la maggior parte di ogni partita di Exoprimal è una gara indiretta contro l’altra squadra anziché scontrarsi tutto il tempo. Invece di concentrarsi sull’accuratezza iper-precisa, i riflessi rapidi e la conoscenza della mappa, puoi rilassarti e concentrarti sull’efficienza per un po’. Cose come assicurarti di tenere traccia dei tuoi tempi di recupero, usare le tue tecniche speciali in modo che infliggano il massimo danno al maggior numero di nemici, e supportare i tuoi compagni di squadra in modo che possano fare il loro lavoro in modo efficace, soddisfano un’urgenza unica e appagante nello spazio di solito diretto e confrontativo. Rende anche la fase finale ancora più speciale, specialmente quando si tratta di una partita PvP, dove l’ultima squadra è essenzialmente come il boss finale. Qui hai un insieme completamente diverso di considerazioni da bilanciare, come ad esempio se rimanere con la tua squadra per cercare di spingere il carico utile più velocemente o staccarti e cercare di disturbare l’altra squadra per rallentare il loro progresso.

In certi momenti della partita, Leviathan assegnerà anche un “dominatore” a una delle squadre, dando a un giocatore la capacità di trasformarsi in un gigantesco carnotaurus o triceratops e seminare il caos nella squadra avversaria per un periodo di tempo limitato. Ha senso? No, non proprio! Aggiunge ancora più livelli di strategia alla partita? Assolutamente sì! La tua squadra usa il dominatore immediatamente e cerca di ottenere un vantaggio o recuperare terreno? O rischi di tenerlo da parte quando sei più vicino alla fine e le abilità ultime dei tuoi avversari sono più probabilmente in ricarica, permettendoti di fare follie? Chi nella tua squadra dovrebbe essere colui che prende il dominatore in primo luogo? La tua squadra può farcela senza di te mentre stai disturbando l’altra squadra come un dinosauro? Tutte queste sono decisioni rapide prese al volo che fanno sì che le battaglie multiplayer di Exoprimal si espandano rapidamente per sembrare molto più profonde di quanto possano sembrare dopo la prima o le prime due fasi.

Exo-Evoultion

Se tutto quello che fosse Exoprimal sarebbe poco più di una divertente ma alla fine dimenticabile variazione del genere sparatutto eroe che vale un weekend di gioco, ma non molto altro. Ma dopo aver giocato un numero definito di partite, succede qualcosa di interessante: la storia che si è svolta in background prende improvvisamente il comando e introduce nuovi elementi che riflettono ciò che sta accadendo nel mondo al di fuori dei giochi di guerra, e questi diventano elementi permanenti in ogni futura partita che giocherai. Di conseguenza, l’ora 10 di Exoprimal è drasticamente diversa dalle ore da uno a cinque, e l’ora 20 è drasticamente diversa dall’ora 10. È pieno di sorprese.

Queste curveball vanno da nuovi dinosauri più pericolosi da combattere, nuovi obiettivi, nuove fasi finali e, nei momenti migliori, Leviathan cancellerà completamente il normale War Game 5v5 e metterà insieme entrambe le squadre per combattere cooperativamente in uno scontro con un boss da 10 persone o una sfida simile a un raid con respwan limitato. Non voglio rovinare le sorprese specifiche, ma queste sequenze sono incredibili e vale assolutamente la pena superare le prime ore ripetitive di combattimento contro gli stessi tipi di dinosauri, obiettivi e mappe per arrivarci. L’unica cosa negativa che posso dire è che non c’è modo di selezionare il tipo di partita che si desidera giocare specificamente: devi continuare a cercare partite fino a quando Leviathan decide che è il momento di un altro evento di raid da 10 persone. Ma in un certo senso, questo rende ancora più speciale quando si riesce a giocarne uno.

Ogni partita completata sblocca nodi sulla Mappa di Analisi, una gigantesca tabella che racconta la storia di Exoprimal. L’idea è che più partite giochi, più dati riceve la tua squadra e più sono in grado di apprendere i vari misteri. Questi misteri includono: cosa è successo sull’isola, perché Leviathan organizza questi giochi di guerra, perché i dinosauri piovono dal cielo in primo luogo e il punto centrale della trama: come fuggire dall’isola. Ci è voluto un po’ di tempo perché la storia di Exoprimal mi catturasse, e non so se l’avrei seguita fino in fondo se non fosse stato per un senso di diligenza da recensore, ma sono contento di averlo fatto perché alla fine diventa abbastanza interessante una volta che i misteri dell’isola cominciano a svelarsi. Detto questo, non aspettarti che il tuo gruppo sia felice di aspettare 20 minuti per vedere un’altra serie di scene tagliate e video prima di iniziare la prossima partita.

Tyrannosaurus Rexosuits

Questo è uno sparatutto eroico, il che significa che viene fornito con una serie di classi tra cui scegliere, divise nelle solite tre categorie. Non ci sono sorprese qui: i completi da assalto tendono a concentrarsi sul massimo danno, i supporti sono naturalmente quelli a cui guarderai per le cure e il controllo delle folle e i tank assorbono i danni e l’aggro. All’interno di queste classi, però, c’è una grande varietà di stili di gioco. Il mio exosuit preferito è finito per essere Barrage, che si concentra quasi interamente sul danno ad area, il che è fantastico considerando il fatto che quasi ogni partita di Exoprimal ti fa affrontare orde di velociraptor raggruppati. Barrage può equipaggiare un lanciagranate, mine remote e granate stordenti, e la sua abilità finale lo trasforma in un missile umano che puoi guidare ed esplodere manualmente per infliggere danni massicci.

Se Barrage ti sembra molto simile a Junkrat di Overwatch, beh, hai ragione. Ci sono molte analogie con i personaggi di Overwatch, alcune più sfacciate di altre. E sebbene vorrei che ci fosse un po’ più di originalità in alcuni dei disegni degli exosuit di Exoprimal, sono abbastanza diversi dalle loro chiare ispirazioni da non sembrare solo copie carbone.

Anche gli altri ruoli sono divertenti da giocare. Lo scudo a bolle di Krieger sembra indispensabile in certe situazioni e ti sentirai sempre fondamentale per il successo della tua squadra se lo scegli; Roadblock è in grado di attirare l’attenzione di minacce importanti come il carnosaurus e il triceratops per permettere al resto del team di infliggere danni; e Muramasa è un ottimo mix di tank e classe d’assalto, aumentando il suo danno quando riesce a bloccare gli attacchi. Sul lato del supporto, Witch Doctor è un Exosuit divertente e facile da giocare che deve solo concentrarsi nel restare in vita, creare campi di cura e paralizzare brevemente i dinosauri con scariche elettriche; Skywave è in grado di prendere il volo per allontanarsi dall’azione mentre usa il fuoco primario per curare gli alleati; e Nimbus è un’altra classe ibrida d’assalto che può passare tra proiettili curativi e proiettili dannosi.

Il focus sul lavoro di squadra delle partite di Exoprimal porta anche al problema molto familiare di divertirsi quando si ha una squadra comunicativa e ben bilanciata, e di avere un’esperienza molto frustrante quando non è così. È un problema che viene esacerbato dal sistema di progressione, che ti incoraggia a restare con un solo exosuit assegnando a ciascuno una propria progressione di livello. Più giochi con un exosuit, più velocemente sbloccherai i moduli avanzati che possono influenzare drasticamente la sua potenza, ma questo va contro la natura intercambiabile della modalità effettiva. Se voglio concentrarmi nello sbloccare moduli per Zephyr, ma il mio team ha già altri tre personaggi d’assalto, mi trovo in una posizione scomoda in cui devo o implorare qualcun altro di cambiare, cambiare io stesso e rallentare la mia progressione con Zephyr, o testardamente rifiutare di cambiare e giocare la partita con una composizione di squadra scadente. Non è affatto una situazione ideale e vorrei che ci fosse un sistema che mi permettesse di continuare a progredire nel livello di un exosuit senza essere obbligato a giocare come quell’exosuit.

La buona notizia è che i moduli offrono bonus soddisfacenti e molto evidenti che premiano un gioco abile e ti permettono di personalizzare un exosuit secondo il tuo stile di gioco. Come esempio, con Barrage potrei scegliere un modulo che aumenta il raggio di esplosione e aumenta il mio munizioni di quattro, oppure uno che infligge il 15% di danni di base in più quando colpisco direttamente con il mio lanciagranate. Ho scelto la seconda opzione, l’ho abbinata ad un modulo che mi permette di ricaricare schivando, e ora il mio Barrage sembra una macchina del danno quando si tratta dei grandi dinosauri – purché io tenga d’occhio quante munizioni mi rimangono e mi assicuri di schivare ogni volta che finisco.