Questo frenetico FPS è un mix tra Doom e Hotline Miami dopo aver assunto LSD

This frantic FPS is a mix of Doom and Hotline Miami on LSD.

Post Void è un gioco difficile da spiegare. Cosa che apprezzo pienamente non è il modo più utile per iniziare una presentazione. A prima vista, è rumoroso, sgargiante, ultra-violento, super-colorato e super-sfida. Ma c’è qualcosa in Post Void che non si capisce immediatamente. Qualcosa che può essere compreso solo giocando, che forse non può essere appieno compreso se non eri presente per i primi sparatutto in prima persona grezzi degli anni ’90 da cui trae ispirazione.

Non fraintendetemi, Post Void è un gioco che può essere facilmente preso e giocato, indipendentemente dalla tua età o esperienza nel genere. Ma se hai una certa età e se conosci Doom, Duke Nukem, Unreal Tournament, Shadow Warrior, Wolfenstein 3D, OG System Shock, allora qui ti aspetta sicuramente una bella sorpresa.

Ritorno al passato

(Credito immagine: Post Void)

(Credito immagine: Mintrocket)

Dave the Diver, un RPG indie sulla pesca in alto mare e la preparazione del sushi, è lo spirito dell’estate

Sviluppato e pubblicato da YCJY Games, Post Void ha fatto la sua comparsa su PC tramite Steam nell’estate del 2020, ma è arrivato successivamente su Nintendo Switch all’inizio di quest’anno (pubblicato da Super Rare Games) e su PS5 alla fine del mese scorso. Come mostrano adeguatamente le schermate sopra, è un bellissimo disordine pixelato di violenza al neon, veloce e frenetico. (È opportuno notare che è supportato anche da un effetto stroboscopico che potrebbe influire sui giocatori fotosensibili.)

La premessa di Post Void è semplice: devi arrivare dal punto A al punto B il più velocemente possibile. Approfondire i dettagli è quando diventa un po’ più complicato, ma fa anche parte del divertimento. Nella tua mano destra c’è una pistola e nella tua sinistra c’è un’idolo di teschio di vetro riempito di un liquido luminoso che rappresenta la tua salute. Per qualche motivo, quella salute/liquido continua a scomparire dalla base del teschio e può essere ripristinata solo uccidendo i nemici all’interno del mondo ipnotico e tortuoso del gioco.

Nel corso di 11 livelli, puoi accedere a quattro armi e a una serie di potenziamenti progettati per aiutarti nella tua missione, come tempi di ricarica più veloci, più liquido nell’idolo e sostituzione delle armi, e premendo il pulsante R1 puoi fare una scivolata alla Apex Legends.

Ciò si presenta in questo modo:

(Credito immagine: YCJY Games)
(Credito immagine: YCJY Games)
(Credito immagine: YCJY Games)
(Credito immagine: YCJY Games)
(Credito immagine: YCJY Games)

Ciò che è interessante di Post Void è che mentre inevitabilmente inizierai cercando di sparare e uccidere tutto ciò che si muove, farlo è il modo più veloce per raggiungere lo schermo di Game Over. Mentre gli sparatutto in singolo sono diventati sempre più sofisticati negli ultimi 30 anni, abbiamo imparato a prenderci il nostro tempo, a esaminare i nostri dintorni, a curvare gli angoli e ad essere guidati attraverso tutorial e sistemi gamificati che spesso possono essere condescendenti o che interrompono l’immersione. Fermarsi a riflettere qui, però, porterà al fallimento, il che significa che arrivare dalla linea di partenza al traguardo il più velocemente possibile è vitale.

Cosa che, a sua volta, riflette più da vicino i giochi da cui Post Void trae ispirazione. Certo, hai sempre avuto bisogno di una certa abilità e destrezza per avere la meglio su Doom e compagnia ai tempi, ma una buona dose di fortuna, velocità e riflessi pronti erano altrettanto importanti. Una volta che ti rendi conto che semplicemente non puoi eliminare ogni nemico in ogni angolo del sogno febbrile di Nick Toons-meets-Picasso di Post Void, è lì che le cose iniziano a prendere forma.

È anche lì che ti afferra. Simile nell’aspetto e nel feeling a giochi come Hotline Miami, Post Void ti dà quella sensazione di “ancora un tentativo” come pochi giochi che ho giocato negli ultimi anni. Di conseguenza, questo può trasformare rapidamente una sessione prevista di 10 minuti prima di andare a letto in un’impresa che ti fa dire “accidenti, sono le 2 del mattino” prima che tu te ne accorga. Mi sorprende che ci siano giocatori là fuori che terminano il gioco al 100% di completamento in, tipo, sei minuti, ma questo alimenta anche il mio desiderio di tornare e spingermi più in là che mai.


Post Void è disponibile su PC (Steam), PS4, PS5 e Switch. Per ulteriori raccomandazioni consulta la nostra serie Indie Spotlight o scopri cosa ci aspetta con la nostra panoramica dei prossimi giochi indie.