Top 10 Mostri Meno Spaventosi Nella Storia di Resident Evil

Top 10 Mostri meno spaventosi in Resident Evil

Resident Evil, l’iconica serie survival horror, ha terrorizzato i giocatori per decenni con le sue creature grottesche e gli incontri mozzafiato. Dall’inseguimento implacabile di Nemesis alla presenza che fa venire i brividi dei Rigeneratori, la serie è rinomata per la sua capacità di indurre paura.

COLLEGATO: Resident Evil: Classifica dei giochi in base alla durata per completarli

Tuttavia, non ogni mostro dell’universo di Resident Evil riesce a terrorizzare il nostro cuore. In effetti, alcune creature hanno involontariamente guadagnato una reputazione come gli esseri meno spaventosi nella storia della serie. Questi mostri completamente non spaventosi offrono una fascinosa esplorazione del lato involontariamente più leggero della creature di Resident Evil. Preparati a ridere e a fare una pausa dall’orrore che fa venire i brividi!

10 Bandersnatch – Resident Evil: Code Veronica (2000)

Nell’inquietante mondo di Resident Evil: Code Veronica, emerge una stranezza conosciuta come Bandersnatch, che mostra una presenza alquanto perplessa. La sua caratteristica più nota è un singolo braccio gigante, in modo grottesco allungato e apparentemente fuori posto, unito a un volto che solo una madre potrebbe amare.

Il Bandersnatch fallisce nel suscitare paura. Invece, il suo aspetto comico potrebbe persino portare uno a chiedersi se si è imbattuto in un personaggio scartato da uno spettacolo per bambini piuttosto che in un mostro formidabile. Forse il Bandersnatch avrebbe avuto maggior successo nel campo della commedia slapstick, dove le sue particolarità peculiari sarebbero state celebrate anziché temute.

9 Drain Deimos – Resident Evil 3 (1999)

Resident Evil 3 ci introduce ai peculiari Drain Deimos, un gruppo di creature che lasciano un’impressione piuttosto non convenzionale. Mentre si avvicinano, queste creature intraprendono una danza assurda, come se stessero cercando di mostrare le loro discutibili mosse di danza.

Il loro aspetto aggiunge ulteriormente alla sfida di prenderli sul serio, assomigliando a un’amalgama disordinata di un cacciatore, un ragno e un licker. Questi Drain Deimos possono essere paragonati a action figure contraffatte trovate nei negozi scontati, che cercano disperatamente di imitare l’originale ma falliscono in ogni aspetto. È difficile trattenersi dal sorridere o dal soffocare una risata quando si incontrano queste creature assurde, poiché non riescono a suscitare paura e invece evocano divertimento con le loro buffonate comiche involontarie.

8 El Gigante – Resident Evil 4 (2005)

I giocatori si trovano di fronte alla mostruosità imponente conosciuta come El Gigante nel mondo di Resident Evil 4. Nonostante la sua imponente statura, questa creatura colossale non riesce a suscitare una paura genuina. Il suo aspetto risulta deludentemente generico, privo di particolari distintivi.

È come se gli sviluppatori si fossero ispirati ai famosi troll delle caverne di Tolkien ne Il Signore degli Anelli e avessero creato una copia di scarsa qualità. El Gigante, la grandezza c’è, ma non si può paragonare all’originalità e alla profondità della Terra di Mezzo. Nel regno dei mostri memorabili e terrificanti, questa gigantesca bestia fallisce, lasciandoci desiderosi di avversari più immaginativi e distinti nell’universo di Resident Evil.

7 Albinoid – Resident Evil: Code Veronica (2000)

Resident Evil: Code Veronica ci presenta gli Albinoid, un’entità che si rivela molto scadente nel reparto della paura. Invece di suscitare terrore, queste creature sollevano più domande riguardo al loro scopo e al loro aspetto.

COLLEGATO: I giochi di Resident Evil più spaventosi, classificati

Il loro aspetto elegante e suggestivo dà un’impressione non intenzionale, assomigliando a un tentativo fallito di un giocattolo per adulti piuttosto che a una creatura minacciosa. Diventa difficile prenderli sul serio come avversari formidabili quando la loro presenza è più probabile che susciti sollevamenti di sopracciglia invece di urla di spavento. Forse gli Albinoid avrebbero trovato una collocazione migliore in un tipo di gioco diverso, che si adatta a un pubblico e a un tono completamente diversi.

6 Molded – Resident Evil 7 (2017)

In Resident Evil 7, l’introduzione dei Molded è stata deludente nel catturare lo stesso livello di terrore e orrore dei classici zombi. Queste creature possono essere considerate una pallida imitazione dei loro corrispettivi non morti. A differenza dell’aspetto decadente e grottesco che rende i veri zombi terrificanti, i Molded sembrano esseri senza vita, privi dello stesso impatto.

La loro presenza manca delle qualità viscerali e inquietanti che solitamente definiscono l’orrore di Resident Evil. In un gioco famoso per la sua gamma di creature terrificanti, i Molded non riescono a lasciare un’impressione duratura, svanendo nel nulla di avversari più memorabili e spaventosi.

5 Glimmer – Resident Evil: Dead Aim (2003)

Il spesso dimenticato Resident Evil: Dead Aim presenta la deludente presenza dei Glimmer. Queste creature assomigliano a rane con teste riempite di mirtillo, emanando un’atmosfera stranamente comica che le rende più ridicole che spaventose.

La loro presenza tende più a suscitare divertimento che terrore, rendendo difficile prenderle sul serio come avversari formidabili. Invece di infondere un senso di imminente pericolo, i Glimmer sono più propensi a suscitare il desiderio di uno spuntino fruttato. Nel grande panorama delle creature incubo di Resident Evil, i Glimmer non riescono a lasciare un’impressione duratura, svanendo nell’oblio degli avversari dimenticabili.

4 Mimicry Marcus – Resident Evil 0 (2002)

Mimicry Marcus di Resident Evil 0 si presenta come un concetto promettente in teoria: una massa simile a un umano fatta di sanguisughe dovrebbe essere terrificante. Tuttavia, l’esecuzione di queste creature delude. Invece di suscitare paura, diventano fastidiose, un mero inconveniente da affrontare.

RELATED: Cose che speriamo di vedere in Resident Evil 9

Sembrano quasi un prototipo dei Molded di Resident Evil 7, ma in qualche modo ancora meno minacciosi. Purtroppo, i Mimicry Marcus non riescono a soddisfare i requisiti di autentica spaventosità. La loro presenza deludente serve come un promemoria che non ogni concetto si traduce con successo in creature che inducono paura all’interno dell’ampio mondo di Resident Evil.

3 Infected Moth – Resident Evil: Code Veronica (2000)

In Resident Evil: Code Veronica, la presenza delle Infected Moth si rivela più un fastidio che una fonte di terrore, guadagnandosi il titolo di creature più fastidiose dell’intera serie. Costantemente infastidendo e avvelenando i giocatori con la loro minaccia alata, questi insetti giganti mettono alla prova la pazienza dei giocatori più che suscitare paura. Le farfalle stesse non sono intrinsecamente terrificanti, e queste versioni ingrandite non riescono a cambiare questa percezione.

Invece di infondere terrore, diventano un fastidio con la loro costante deposizione di uova e la propensione a diffondere veleni. È difficile sentirsi spaventati quando il desiderio primario è semplicemente trovare una moschettiera gigante per liberarsi della loro fastidiosa presenza.

2 Under Taker – Resident Evil Survivor (2000)

Dal primo spin-off di RE, Resident Evil Survivor, gli Under Taker fanno il loro deludente debutto, lasciando molto a desiderare in termini di fattore spaventoso. Con le loro zampe sproporzionate che sembrano un disegno di un bambino preso vita, queste creature non riescono a suscitare un autentico terrore.

Armati di armi da fuoco, si sentono fuori luogo in una serie rinomata per i suoi mostri che fanno accapponare la pelle e le abominazioni ultraterrene. È quasi come se si fossero smarriti sul set sbagliato e si fossero trovati per errore in un gioco di Resident Evil. Gli Under Taker non riescono a stabilire una presenza unica e palano al confronto con le creature spaventose che popolano gli incontri memorabili del franchise.

1 Cacciatore Tipo “γ” – Resident Evil 3 (1999)

Resident Evil 3 introduce i fan al Cacciatore Tipo “γ”, una creatura che spicca come il mostro meno intimidatorio nella storia della serie. Con la sua espressione quasi carina e imbecille e il viso simile a una rana, diventa difficile considerare questa creatura come una minaccia seria. Invece di infondere paura nei giocatori, mina involontariamente la sensazione di terrore che il gioco cerca di creare ogni volta che appare.

Il suo aspetto carino ma inefficace diminuisce il fattore di paura che Resident Evil cerca di evocare. Il Cacciatore Tipo “γ” si guadagna il dubbio onore di essere il mostro meno spaventoso nella storia di Resident Evil, lasciando i giocatori più propensi a ridere che a nascondersi spaventati.

ALTRO: I giochi di Resident Evil più venduti classificati